logo piudiunsogno

Come Operiamo

“Evolvendo” è un gruppo di lavoro che opera in libera professione garantendo le prestazioni di seguito descritte.

 

Prestazioni di consulenza

Le prestazioni di consulenza diagnostica possono essere rivolte a pazienti:

  •    che prendono contatto per la prima volta con “Evolvendo”
  •    già noti o in carico ad “Evolvendo”, che devono effettuare un monitoraggio evolutivo
  •    in carico presso altra struttura pubblica o privato, che necessitano di un approfondimento diagnostico.

Le consulenze diagnostiche prevedono valutazioni di aspetti relativi allo sviluppo del bambino, ai suoi comportamenti e apprendimenti, all’integrazione scolastica e sociale. Comprendono un colloquio anamnestico iniziale e un colloquio finale di restituzione ai genitori.

Le valutazioni cliniche comprendono un numero di incontri variabile tra 3 e 6 e sono effettuate dallo Psicologo, dal Neuropsichiatra Infantile e, se opportuno, da altri operatori del centro per l’approfondimento di aspetti funzionali specifici (il movimento, il linguaggio, etc.).

La frequenza dei monitoraggi evolutivi di pazienti già noti o in carico a “Evolvendo” può variare sulla base della fase di sviluppo del bambino, delle esigenze della famiglia e /o del trattamento riabilitativo in corso

Su richiesta, possono essere organizzati incontri con insegnanti, educatori professionali e terapisti esterni per la stesura congiunta di piani didattici personalizzati, educativi individuali o riabilitativi.

 

Prestazioni riabilitative

Il percorso riabilitativo è finalizzato ad accelerare i processi di sviluppo e di apprendimento del bambino con atipie o disturbo dello sviluppo fin dalle primissime età, con attività che si diversificano in base alla fase del bambino e ai suoi bisogni di sviluppo.
Nello schema successivo sono descritti i trattamenti tipicamente attivati alle diverse età. Naturalmente il percorso di ogni utente dipende dalle sue caratteristiche individuali. In altre parole non tutti i trattamenti elencati sono attivati per ogni bambino/ragazzo. Inoltre la suddivisione in fasce d’età è da intendersi come indicativa.

 

0-36 mesi

• Trattamenti neuropsicomotori di promozione delle competenze posturali e di accelerazione dello sviluppo del movimento (figure professionali: psicologo)
• Interventi terapeutici di promozione degli antecedenti cognitivi e comunicativi del linguaggio, della comprensione linguistica e dell'insediamento del linguaggio espressivo (figure professionali: psicologo, logopedista)

 

3-6 anni

• Trattamenti individuali di accelerazione dello sviluppo della comprensione e produzione del linguaggio linguaggio orale (figure professionali: psicologo, logopedista)
• Interventi terapeutici di promozione delle competenze comunicative, dell'interazione sociale, della regolazione emotiva e della componente pragmatica del linguaggio (figure professionali: psicologo, logopedista)
• Interventi terapeutici di promozione dei requisiti e degli antecedenti cognitivi, linguistici, prassici delle abilità di apprendimento della letto-scrittura (figure professionali: psicologo, logopedista)


6-14 anni

• Interventi terapeutici di promozione delle abilità di lettura, scrittura, delle abilità numeriche e di calcolo (figure professionali: psicologo)
• Interventi terapeutici di promozione della comprensione della lettura , delle strategie di analisi e pianificazione del testo scritto (figure professionali: psicologo, logopedista)
• Interventi terapeutici di promozione della qualità del pensiero e di processi cognitivi quali attenzione e funzioni esecutive (inibizione, flessibilità cognitiva, memoria di lavoro) (figure professionali: psicologo)
• Interventi terapeutici di promozione dell’atto grafico (figure professionali: psicologo)

 

Il lavoro riabilitativo e terapeutico si svolge attraverso incontri della durata di 30, 45 o 60 minuti, con frequenza plurisettimanale (2-3 volte la settimana).
I trattamenti riabilitativo e gli interventi terapeutici vengono svolti solitamente per cicli di alcuni mesi che si concludono con una verifica dell'efficacia dell'intervento; successivamente vengono programmati monitoraggi dello sviluppo in assenza di trattamento.
I progetti terapeutici e la verifica dei loro esiti vengono discussi nell’ambito di incontri di equipe multidisciplinari (psicologi e terapisti della riabilitazione) svolti con frequenza settimanale.
Nell’ambito dell'intervento terapeutico, oltre agli incontri diretti dello psicologo, o del logopedista con i pazienti, sono previsti colloqui periodici con lo psicologo referente del caso: obiettivi dei colloqui sono la condivisione delle atipie di sviluppo rilevate, l’aggiornamento relativo all’andamento dell'intervento terapeutico e il supporto dei genitori rispetto al ruolo educativo e alla relazione affettiva con il bambino. I colloqui fanno parte del progetto terapeutico e sono proposti dai professionisti del centro ai genitori ma possono anche essere richiesti direttamente dalla famiglia.
Gli psicologi forniscono inoltre un servizio di consulenza agli insegnanti di scuola di ogni ordine e grado, dall’asilo nido alla scuola secondaria di secondo grado. Gli appuntamenti sono fissati su richiesta di insegnanti e educatori.
Gli psicologi possono essere referenti anche di progetti educativi domiciliari: in tal caso un educatore professionale svolge in modalità domiciliare attività concordate con lo psicologo di Evolvendo di supporto ai compiti o promozione delle autonomie sociali e della abilità relazionali di bambini aventi diagnosi cliniche; psicologo ed educatore si confrontano attraverso colloqui periodici (cadenza mensile o bimestrale) con l'obiettivo di pianificare e condividere il lavoro educativo e monitorarne l'andamento.
Su indicazione degli psicologi di Evolvendo o su richiesta del nucleo familiare possono essere previsti e attuati interventi di supporto psicoterapico rivolti al bambino e/o al nucleo familiare.